jQuery(document).ready(function( $ ){ });

I protettori della terra

25
Mag

I PROTETTORI DELLA TERRA

La parola polimero deriva  dal Latino e significa molte parti ed  in generale è caratterizzata da una grande molecola costituita da tante molecole più piccole. Queste piccole molecole  sono chiamate monomeri ed esse possono essere  usate  come  mattoni  per formare e comporre catene molecolari molto più lunghe. L’aggiunta di un  particolare  tipo di Polimeri al suolo è un concetto che risale a molti decenni fa. Durante  gli  anni ’50, entrambi produttori  e  ricercatori  hanno speso ingenti risorse per sviluppare una  tecnologia commerciale per l’applicazione di questi Polimeri al suolo. Tutti i  risultati ottenuti, senza eccezione, sono stati positivi. Ricerche ben documentate mostrano  il  modo  in  cui  queste lunghe catene  di Polimeri hanno comportato una  positiva azione ai terreni, con un notevole miglioramento delle rese agricole e la qualità delle diverse colture.
A partire dal 1950 gli studi sviluppati da  diversi atenei  dei principali Paesi avanzati, hanno consentito di dimostrare che i Polimeri hanno dei reali effetti positivi come attivatori e potenziatori del terreno. Questa funzione è stata recentemente recepita anche dalla legislazione italiana che, con il Decreto legge  nr.75 del 29 aprile 2010 – Allegato 6, indica una specifica formulazione e tipologia  di  tali Polimeri  come: Prodotti ad azione sul suolo. Quanto segue è solo una  lista parziale degli effetti  positivi comprovati. Nonostante  questi effetti  positivi ben documentati, la ricerca e la loro applicazione  non è continuata come sarebbe stato auspicabile! La ragione è dovuta a  problemi di  costi per  la  loro produzione  e  quelli della loro applicazione sui suoli da parte degli agricoltori.

I polimeri sono in grado di ripristinare la qualità del nostro suolo.

AL TEMPO:  la    difficoltà di disciogliere    tali    Polimeri    in acqua, comportava la necessità di     applicare     tali cristalli(nella loro abituale dimensione granulometrica)  di  Polimeri a secco. Questo   comportava   la necessità    di    impiegare    ben oltre  60-70  kg.  di  Polimeri  per ettaro  (a  seconda  della  qualità dei    terreni    e    delle    diverse colture)      ed      erano      quindi necessari quantitativi consistenti per ottenere sufficienti  punti  di  contatto  tra i   Polimeri   e   la   radice   della pianta.   Il   costo   per   la   loro applicazione  era semplicemente  troppo  elevato per gli agricoltori!

OGGI:   Questi   problemi   sono stati  risolti  con  una  particolare innovativa        tecnologia di macinazione  (micronizzazione), combinata    con    una    tecnica esclusiva       di       miscelazione. Infatti,  le  abituali  tecnologie  di macinazione     distruggono     le molecole dei      Polimeri. Il processo  di  micronizzazione  a nostra    disposizione    consente invece  di  ridurre  sensibilmente la   dimensione   dei cristalli, sostanzialmente senza alterarne la superficie, ma  aumentando   notevolmente   la superficie          di          contatto disponibile di ben oltre 100.000 volte,    rispetto    alle    vecchie tecniche  di  applicazione  dei cristalli  di  Polimeri  a    secco, riducendo     notevolmente     la quantità e conseguentemente i costi per la loro applicazione.

INOLTRE:     Vi     erano     anche notevoli problemi  pratici per   l’applicazione    dei    Polimeri a secco.  A  contatto  col  l’acqua,  i cristalli     diventano     grandi sfere  di  gel  morbide  (talvolta definite fish   eyes)   ed   una struttura simile all’albume dell’uovo.

OGGI:   Anche   questo   secondo problema  è  stato  risolto  grazie ad    un’innovativa    tecnica    di diluizione     che     consente     di solubilizzare  i  Polimeri  ad  una concentrazione      ottimale      e consegnare    gli    stessi    sotto forma     di un     concentrato liquido   (gel)   pronto   per   una successiva    veloce    diluizione, per   una   semplice   e   pratica applicazione      attraverso      gli abituali  sistemi  di  irrigazione  o irrorazione a spruzzo.

 

Leave a Reply

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...